Di che colore è il vestito?

Di che colore è il vestito?  Bianco e oro oppure nero e blu?

Di che colore è il vestito?

Bianco e oro oppure nero e blu?

 Di che colore è il vestito?  Bianco e oro oppure nero e blu?

Di che colore è il vestito?  Bianco e oro oppure nero e blu?La blogger swiked ha postato su Tumblr l’immagine di un abito da cerimonia che sta confondendo gli occhi di molte persone, compresa Taylor Swift. Voi di che colore credete che sia questo abito?

C’è chi lo vede bianco e oro. C’è chi crede che sia blu con inserti di pizzo nero. I pareri si inseguono, tutti diversi, sotto le immagini. Taylor Swift dal suo profilo Twitter tuona con un lapidario “Ovviamente è blu e nero”.

Le illusioni ottiche generano sempre curiosità. Con la capacità di rendere virale un contenuto, il divertimento creato da questo dibattito sui colori ha fatto toccare al post quota 20 milioni tra visualizzazioni, post e tweet. Buzzfeed, che ha dedicato un articolo al caso, ha ricevuto 600.000 visite, un record che ha fatto vacillare i server della testata. Per un momento il web si è trasformato in un enorme stanza in cui tutti discutevano animatamente su quale fosse il vero colore dell’abito. Anche i profili social di brand come Sony, Amazon e Victoria’s Secret hanno preso parte alla discussione online.

Dopo la gara su chi avesse la percezione più realistica sui colori, ci si è cimentati nella ricerca della spiegazione scientifica più nota. C’è chi ha tirato in ballo la differenza di coni dell’occhio di ogni persona. Chi ha affermato che si tratta solo di una foto sovraesposta e chi ha preso in considerazione lo spettro meno forte del colore blu a video. C’è anche chi ha modificato la foto per affermare la “sua” verità e chi ha cercato il vestito originale per mostrare i veri colori.

Ma è la scienza a salvarci dalla confusione e a spiegare perché le persone, davanti a questa foto, percepiscono colori differenti. Innanzitutto precisiamo: l’abito è nero e blu.

Secondo il dottor Stephen McLeod del dipartimento di oftalmologia della UCSF, la confusione delle diverse visioni è data da una deficienza nella percezione del rosso e verde abbastanza comune. “Scommetto che la maggior parte delle persone che hanno definito il vestito nero sono uomini”. Un uomo su dodici infatti è daltonico.

I colori che vediamo dipendono dall’attività di tre tipi di coni: rossi, verdi e blu, corrispondenti a lunghezze d’onda lunghe (rosso), medie (verdi) e corte (blu) della luce. Il colore che vediamo contemplando un pomodoro ad esempio è dato da uno preciso rapporto, calcolato in alcune aree del cervello, tra le attività dei nostri coni rossi e verdi. Le diverse attività di questi coni ci danno una percezione diversa dei colori.

“Se guardate l’area oro (o nera) della foto, se vedete l’oro significa che percepite i pixel rossi e verdi. Se avete una deficienza nell’attività dei coni rosso e verde, allora vedrete solo nero.

Tuttavia l’alta quantità di persone che dicono di vedere il vestito come blu e nero (73%) non possono soffrire inconsapevolemente di questa deficienza visiva. Per questo è necessario prendere in considerazione un’altro fenomeno, noto come “illusione di luminosità“. Guardate quest’immagine: si tratta della Scacchiera di Adelson, pubblicata nel 1995 su Vision Science da Edward Adelson del MIT.

illusione di luminosità - di che colore è il vestito

Gli elementi A e B hanno lo stesso colore. Ma ciò che c’è intorno comunica al nostro cervello l’informazione sul colore giusto di ogni elemento. Ciò che crea l’illusione è la luminosità. Il nostro sistema visivo percepisce le diverse intensità della luce: la costanza attribuisce un colore specifico a ciò che vediamo.

Tornando al vestito, è l’intensità della luminosità dello schermo su cui guardiamo l’immagine a fare la differenza. Chi ha uno schermo con una intensità meglio calibrata, vedrà il vestito per quello che è, cioé blu e nero. O no?

Tratto da: yahoo


Per la cronaca, io lo vedo bianco ed oro!!! (27 febbraio 2015) Aggiornamento di stato, oggi (28 febbraio 2015) lo vedo nero e blu!!! E voi di che colore lo vedete? Da non sottovalutare anche l’astuta campagna di marketing. ;)firma


Giuseppe per la verità sui colori

#878

 

San Valentino 2015

San Valentino 2014 - 10 cose da non fare a San Valentino

Lettera di San Paolo ai Corinzi

 San Valentino 2014 - 10 cose da non fare a San Valentino

San Valentino 2014 - 10 cose da non fare a San Valentino

“L’amore è sempre paziente e gentile, non è mai geloso. L’amore non è mai presuntuoso o pieno di sé, non è mai scortese o egoista, non si offende e non porta rancore. L’amore non prova soddisfazione per i peccati degli altri ma si delizia della verità. È sempre pronto a scusare, a dare fiducia, a sperare e a resistere a qualsiasi tempesta.”


Video tratto dal film: I passi dell’amore – Dal Romanzo di Nicholas Sparks


Forse le più belle parole sull’amore, scritte migliaia di anni fa….. Buon San Valentino a tutti.Firma


Giuseppe per San Valentino

#877

 

Una ragazza ha bisogno di attenzione

Una ragazza ha bisogno di attenzione   di Francesco Roversi

Una ragazza ha bisogno di attenzione

 di Francesco Roversi

 Una ragazza ha bisogno di attenzione   di Francesco Roversi

Una ragazza ha bisogno di attenzione   di Francesco Roversi“Una ragazza ha bisogno di attenzione”, dicono.

Io invece la penso così. “Una ragazza ha bisogno di (scarpe, coccole, sigarette, ballare, baci, libri, sesso, avere ragione, vestiti, amiche, trucco, tempo, sfogarsi, uscire, film romantici, messaggi della buonanotte) quindi, fate attenzione”.

— Francesco Roversi


E come si diceva alla fine della visione di un film d’essai: “… e adesso il dibattito!”. Io penso che in questa frase ci sia più di una verità e voi?Firma Horsefly


Giuseppe per le necessità delle ragazze

#853

 

Dodicesimo anno

Wordpress Logo

Anniversario Blog:

05-Feb-2003 – 05-Feb-2015

Dodicesimo anno

Splinder Logo

Since 2003

Anniversario Blog: 05-Feb-2003 - 05-Feb-2014 Undicesimo annoDodicesimo anno

Dodicesimo anno


Grazie a tutti! Grazie per l’anno passato insieme. Grazie per chi ha avuto la pazienza di leggermi. Grazie a chi ha anche commentato le mie piccole storie. Grazie a chi mi ha dato ottimi consigli. Grazie a chi mi ha dato spunti. Grazie a tutti insomma.
Horsefly firma


Cronologia:

Separatore arancione

05 Febbraio 2003 – Nasce il blog sulla piattaforma Splinder
05 Febbraio 2004 – 1° Anno
05 Febbraio 2005 – 2° Anno
05 Febbraio 2006 – 3° Anno
05 Febbraio 2007 – 4° Anno
05 Febbraio 2008 – 5° Anno
05 Febbraio 2009 – 6° Anno
05 Febbraio 2010 – 7° Anno
05 Febbraio 2011 – 8° Anno
18 Agosto 2011 – Si trasferisce sul dominio Lagreca.it – Tiscali Hosting – Piattaforma WordPress
01 Febbraio 2012 – Chiude la piattaforma Splinder
05 Febbraio 2012 – 9° Anno – 614 Post pubblicati
05 Febbraio 2013 – 10° Anno – 785 Post pubblicati – 362.714 pagine viste – 160 amici su FB
05 Febbraio 2014 – 11° Anno – 840 Post pubblicati – 513.665 pagine viste – 302 amici su FB
05 Febbraio 2015 – 12° Anno – 876 Post pubblicati – 684.479 pagine viste – 396 amici su FB
Giuseppe per gli anniversari

#876

 

San Faustino: le origini della festa dei single

San Faustino - single

15 febbraio, festa dei singles

 San Faustino - single
Singles

Singles

Se il 14 febbraio si festeggia San Valentino fra rose, cioccolatini e cene al lume di candela, il 15 febbraio non è da meno, con la piccola differenza che in questa data il romanticismo è off limits.

San Faustino è la festa dei single, di tutti i tipi di single: quelli in cerca della propria metà e quelli che di compagni o compagne non ne vogliono sapere proprio nulla.

Ognuno celebra il suo San Faustino un po’ come vuole ed è da tempo ormai che si può addirittura partecipare a delle feste organizzate in cui, magari, incontrare il futuro partner o se no, divertirsi solamente.

Ma quali sono le origini di questa festa dedicata ai non innamorati?
San Faustino di Sarezzo, in provincia di Brescia, è di origine medievale ed è tutt’ora una ricorrenza patronale della Valtrompia.
Secondo la tradizione San Faustino dava opportunità alle giovani fanciulle di incontrare il loro futuro “moroso”.

Una leggenda racconta che Faustino fosse il figlio di una famiglia molto ricca di origine pagana, motivo per il quale divenne immediatamente cavaliere. Affascinato dalla religione cristiana si fece battezzare e decise di predicare la parola del signore in tutta la zona che comprendeva Brescia e i paesi circostanti.

Faustino iniziò comunque ad essere perseguitato dagli altri nobili perché si rifiutò di fare sacrifici in onore degli dei. Questione che fece infuriare anche l’imperatore, il quale la prima ordinò di darlo in pasto ai leoni che, però, si sedettero ai suoi piedi invece di divorarlo. Il sovrano, sempre più infuriato, decise quindi di farlo bruciare vivo ma anche in questo caso Faustino la scampò perché le fiamme non lo investirono.
Si racconta, infine, che dopo una serie di trasferimenti San Faustino fu ucciso il 15 febbraio.
Questo giorno è diventato la festa dei single perché il nome Faustino ha origini latine propiziatorie; non a caso, quindi, i “non accoppiati” che aspettano questa festa sperano nella fortuna di trovare l’anima gemella.

Tratto da: Sapere.it


Un po’ in anticipo sui termini :)Firma


Giuseppe per i singles

#875

 

Corso accelerato Inglese/Veneto

Bandiera Inglese - Britain Flag

Corso accelerato Inglese/Veneto

 Bandiera Veneto - Veneto Flag
They locked me I me ga ciavà
Twohands Doman
I have expensive Go caro
Hungry a charity Fame na carità
Always finger Sempre dito
I’m papered Me son incartà
It’s a boom missing winds Ze unboto manca venti
Gold verygood Oro benon
For power Par forsa
I come cakes Vegno torte
My father yes Me par de si
It’s not glass Non ze vero
Dog of the pig Can dal porco
Website out? Sito fora?
Pig and out Porco e fora
It’s a boom missing winds Ze unboto manca venti
Your sea bitch To mare putana
Gold verygood Oro benon
For power Par forsa
If you fly✈ Se te voi
My father yes Me par de si

Questo post è comprensibile solo per i veneti :)Firma Horsefly


Giuseppe per il Veneto

#874

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Copyright © All Rights Reserved · Green Hope Theme by Sivan & schiy · Powered by WordPress - Lagreca.it (Since 1995) - Lagreca.it/blog (Since 2003)

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: