La rana e lo scorpione

  • Sharebar
La rana e lo scorpione

La rana e lo scorpione

La rana e lo scorpione

La rana e lo scorpioneUno scorpione doveva attraversare un fiume, ma non sapendo nuotare, chiese aiuto ad una rana che si trovava lì accanto. Così, con voce dolce e suadente, le disse: “Per favore, fammi salire sulla tua schiena e portami sull’altra sponda.”

La rana gli rispose: “Fossi matta! Così appena siamo in acqua mi pungi e mi uccidi!”

“E per quale motivo dovrei farlo?” incalzò lo scorpione “Se ti pungessi, tu moriresti ed io, non sapendo nuotare, annegherei!”

La rana stette un attimo a pensare, e convintasi della sensatezza dell’obiezione dello scorpione, lo caricò sul dorso e insieme entrarono in acqua.
La rana e lo scorpioneA metà tragitto la rana sentì un dolore intenso provenire dalla schiena, e capì di essere stata punta dallo scorpione.

Mentre entrambi stavano per morire la rana chiese all’insano ospite il perché del folle gesto.

“Perché sono uno scorpione…” rispose lui “E’ la mia natura


Dopo i recenti fatti politici mi è venuta in mente questa favola. Un risveglio dell’inconscio? L’ineluttabilità della natura umana e/o animale? Un sudore freddo lungo la schiena? Chissà, fatto sta che non sono tranquillo, ad abbracciare certe realtà, a volte, si può rimanere punti, mortalmente!


Giuseppe per… certe paure ancestrali.

#801

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Questo post è stato letto 21920 volte!

Commenti

  1. Luigi Simone scrive:

    Che dire.. Calzante :) bell’esempio! Esprimendo la mia opinione concordo in pieno con il fatto che all’uomo mancano le QUALITA’ fondamentali per la pacifica convivenza, come umiltà e altruismo. Vedi la politica.. Egoismo e avidità regnano sovrani, mentre al popolo mancano le cose “normali”, un lavoro per prima cosa, ma il peggio è che mancano i sogni, soffocati dalla realtà delle prospettive future! Sarà più possibile sognare di vivere in una modesta, ma bella, casa assieme alla donna che ami? Fare un viaggio con gli amici in Australia? O solo comprare casa con una bella taverna dove poter mettere un biliardo e il ping pong per passare le serate invernali con gli amici… La natura umana la vedo come in una bilancia, che pende inesorabile al “danneggiamento” come una naturale inclinazione che ci porta a pensare prima a noi stessi, poi agli altri!

    1. Horsefly scrive:

      Caro Luigi a tratti queste regole sono un po’ dure e anche alquanto ciniche, però alla fine è con tutto ciò che dobbiamo combattere e quindi è il caso di essere subito pronti, il tempo della poesia è finito e tu lo sai benissimo, sai quanto è duro trovare lavoro. ma attenzione mai perdere la speranza e combattere sempre, come dice una delle regole, per i nostri nonni è stata anche più dura. Olio di gomito e barra a dritta. Ciao Luigi.

  2. fulvialuna1 scrive:

    Mi farebbe meno male lo scorpione di questa politica. Pensa che io ho i sudori freddi tutti i giorni per la paura del futuro.

    1. Horsefly scrive:

      L’ansia pervade tutti,. ma non è forse questo il loro obiettivo? Ripassiamo Chomsky che a proposito di manipolazione affermava queste 10 regolette: http://www.lagreca.it/blog/2011/09/08/la-manipolazione-secondo-chomsky/
      Ciao

      1. fulvialuna1 scrive:

        Grazie per avermele fatte conoscere, qualcuna riflette i miei pensieri e mò (detta alla romana), stè dieci regolette le porto a chi dico io e…..

  3. alessandra scrive:

    Mi hai fatto venire in mente una parte dal libro “il dottor Zivago:
    “Oh, come alle volte,dalla mediocrità autoesaltatrice,da dall’incessante vaniloquio degli uomini, si vorrebbe fuggire nell’apparente silenzio della natura,nel muto carcere di un lungo tenace lavoro,nell’ineffabilità d’un sonno profondo,d’una vera musica d’un tacito contatto di sentimenti,col cuore ammutolito dalla sua pienezza.”

    Forse sarò fuori tema, però mi sento sommersa dall’ipocrisia politica, alla fine il Re è sempre al solito posto e non nudo, più vestito di prima, comanda e ricatta , mentre gli ideali sono andati a farsi friggere…quello scorpione!

    1. Horsefly scrive:

      Belle le le parole dal “Dottor Zivago”. Non sei mai fuori tema, sei come una miniera, dalle scoperte inattese. :)
      Ho riletto, per l’occasione, la favole del “Vestito del Re”, le analogie sono tante, e neanche la purezza di questa nazione riesce a dire che il re è nudo.
      Concita De Gregorio afferma che da anni i leader politici di questo paese si circondano di persone mediocre, che a loro volta diventano leader, …. puoi immaginare il risultato finale. Gregari da oltre 60 anni, e la nazione lo sente…
      Ciao Ale

Copyright © All Rights Reserved · Green Hope Theme by Sivan & schiy · Powered by WordPress - Lagreca.it (Since 1995) - Lagreca.it/blog (Since 2003)

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: